Cos’è l’attività di intermediazione mobiliare

Gli intermediari finanziari sono parte integrante delle istituzioni, elementi fondamentali presenti nel sistema finanziario. Questi, svolgono attività basate sulla produzione e sulla negoziazione degli strumenti finanziari. Essi, principalmente, si classificano in tre tipologie: intermediari creditizi, compagnie di assicurazione e intermediari mobiliari. Oggi ci soffermeremo maggiormente su questi ultimi e sul ruolo che svolgono, essenziale nel sistema finanziario. 

All’interno dell’ambito dell’intermediazione mobiliare, è necessario ricordare che nelle attività nelle quali si opera attraverso il circuito diretto, le norme hanno introdotto forti separazioni tra i soggetti che sono abilitati a prestare i servizi e i soggetti che hanno la possibilità di esercitare la gestione collettiva del risparmio. All’inizio degli anni 90’, attraverso la legge n. 1 del 1991, furono introdotte le SIM, le società di intermediazione mobiliare, che andarono a sostituire il ruolo svolto fino a quel momento dagli agenti di cambio. Secondo quanto riporta il TUF, il Testo Unico della Finanza, i servizi e le attività di investimento svolti dalle SIM sono:

  • negoziazione per conto proprio;  
  • esecuzione di ordini per conto dei clienti;  
  • sottoscrizione e/o collocamento con assunzione a fermo o con assunzione di garanzia nei confronti dell’emittente;  
  • collocamento senza assunzione a fermo né assunzione di garanzia nei confronti dell’emittente; 
  • gestione di portafogli;  
  • ricezione e trasmissione di ordini;  
  • consulenza in materia di investimenti;  
  • gestione di sistemi multilaterali di negoziazione.

Ovviamente, come ogni settore relativo all’intermediazione finanziaria, anche le SIM sono sottoposte al controllo delle autorità di vigilanza, in particolare dalla Banca d’Italia, per quanto riguarda la stabilità e l’efficienza, e dalla Consob, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, per quanto concerne i profili della trasparenza e della correttezza. 

A differenza delle banche, che sono infatti degli intermediari creditizi, le SIM sono società per azioni che non erogano finanziamenti, ma si limitano a garantire attività di intermediazioni finanziarie e servizi di investimento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *